eventi-estate-turese-2022-manifesrto

Ecco il Programma “TURI…un’estate di eventi” da Sabato 16 luglio a Martedì 12 agosto 2022

La Presidente della PRO LOCO Rina Spinelli ha dichiarato: “L’iniziativa è principalmente indirizzata a bambini e adulti residenti con il fine di socializzare e divertirsi. Sarà articolata in una serie di attività laboratoriali nelle arti teatrali e creative, in eventi ludico-ricreativi, in concerti musicali, in spettacoli teatrali, giochi sportivi e di società, in attività contestualizzate nella storia e tradizione locale. Le attività si svolgeranno nelle aree pedonali, nelle piazze del centro cittadino e del borgo antico. Il palco per gli spettacoli sarà installato in Piazza Silvio Orlandi. Particolare attenzione sarà rivolta alla disabilità e all’inclusione coinvolgendo le realtà associative operanti sul territorio. Avremmo voluto fare anche altro ma le risorse economiche messe a disposizione dall’Amministrazione Comunale non ce l’hanno permesso: solo i costi fissi per organizzare gli eventi sono molto impegnativi. Ad ogni modo, desidero ringraziare tutta l’Amministrazione Comunale che in questa occasione ha voluto dare fiducia alla Pro Loco, il Sindaco e l’Assessore Fabio Topputi , lo sponsor Lorusso Impianti e naturalmente tutti i rappresentanti e gli artisti delle Associazioni locali che hanno voluto collaborare e condividere con noi questo progetto estivo mettendo a disposizione della comunità turese il loro tempo e le loro idee e sono l’Associazione Mule del Carro di Sant’Oronzo, l’Associazione Culturale DiDiario e Città che legge, l’Associazione Culturale La Faldacchea di Turi, l’Associazione Il Viandante, l’Associazione L’allegra Compagnia, l’Associazione Bersaglieri “A. Pedrizzi”di Turi, il Centro Studi di Storia e Cultura di Turi “Matteo Pugliese”, l’Accademia Chi è di Scena!?, l’Associazione Domus Libri e Mistral TV”.

1655670656221

“Benvenuta Estate 2022” a cura della Pro Loco

La PRO LOCO di Turi ha voluto organizzare per l’avvio del solstizio d’estate la Festa della Musica. Com’è noto, la tradizione vuole che questa data segni un nuovo inizio. Il 21 giugno arriva l’estate e si tratta del giorno dell’anno con più ore di luce. L’estate è considerato un periodo di vacanza e di relax, dopo un lungo anno di lavoro. In passato c’erano significati più profondi, con riti legati al ciclo dell’agricoltura e della natura. In diverse regioni d’Italia la sera del solstizio d’estate è un’opportunità per organizzare degli spettacoli musicali o per rievocare tradizioni locali.

L’avvio sarà per le ore 19 di Martedì 21 giugno con un brindisi collettivo in Piazza Silvio Orlandi e proseguirà per sei giorni nel nostro splendido Borgo Antico dove ci saranno Musica, Artigianato, Enogastronomia e tanto divertimento anche per i più piccoli. Sempre Martedì 21 giugno ci saranno la Musica anni 80/90 in Via Sedile e uno Spettacolo di Pizzica del gruppo Storie del Vecchio Sud in Piazza Capitano Colapietro con la quinta del Palazzo Marchesale alle spalle.

Mercoledì 22 giugno in Via Sedile uno Spettacolo di Fiesta Espanola con Sangria & Tapas dei LOGO e sempre con il Palazzo Marchesale alle spalle Eddy De Marco con lo Spettacolo Old Beat new generation e le selezioni musicali old style.

Si proseguirà Giovedì 23 giugno in Via Sedile con la Musica dal vivo e la Fisarmonica di Mario D’Elia e Venerdì 24 giugno con l’Happy Birthday AGODE’ music selection.

Sabato 25 giugno ci sarà sempre con la suggestiva cornice del Palazzo Marchesale lo spettacolo musicale Barbablù Band in Piazza Capitano Colapietro.

Inoltre, il nostro splendido Borgo Antico da Via Sedile e attraversando Piazza Gonnelli e la Piazzetta San Nicola fino a Piazza Capitano Colapietro sarà addobbato con catenarie luminose e tessuti decorativi a sorpresa e ci sarà per tutti i sei giorni da martedì 21 a domenica 26 giugno un vasto mercatino dell’artigianato e punti ristoro di EnoGastronomia con i prodotti tipici quali focacce, panini, panzerotti, trònere e bevande. In Piazza San Nicola saranno presenti artisti dell’arte pittorica.

A cura dell’Artigiana Tracy Gioielli di Acquaviva la particolare coreografia che renderà il nostro Borgo Antico più attraente e affascinante con alcuni scorci dove sarà possibile da parte dei visitatori immortalare “un momento e imprimerlo in un’immagine”.

Domenica 26 giugno la serata finale della sei giorni in Piazza Capitano Colapietro con il suggestivo Palazzo Marchesale alle spalle sarà a cura del Deejay Set con Rocco Pietrantonio, Steven Sale e Rosaria Rollo from Radio Norba per una festa collettiva e di sano divertimento.

La Presidente Rina Spinelli ha dichiarato: “Gli Eventi hanno ricevuto il Patrocinio Gratuito da parte dell’Amministrazione Comunale. Un ringraziamento particolare per il sostegno finanziario agli sponsor che con enorme sacrificio e autentico spirito collaborativo permettono alla Pro Loco di organizzare tutto questo e sono: La Pernice Gusto e Qualità, la Banca BCC di Alberobello e Sammichele di Bari, AGODE’ Coffee Wine e Typical Food, l’Edilizia Spinelli, la Farmacia Sant’Oronzo, la Farmacia Mastrolonardo, la Macelleria il Piacere della carne da Donato, la Vortech vendita e assistenza telefonia pc e tablet, la Rivendita Tabacchi n. 5 e il Panificio Cascione. Inoltre, desidero ringraziare per la collaborazione operativa la Lorusso Impianti, il Comitato per la Tutela del Borgo Antico della Presidente Domenica Laruccia, il Prof. Mino Miale, tutte le Forze dell’Ordine quali l’Arma dei Carabinieri e la Polizia Locale oltre alla Protezione Civile e, naturalmente, tutti i miei collaboratori che con autentico spirito di abnegazione e sacrificio mi supportano”. (Comunicato stampa)

Trasporto-carro-5-agosto-2021

Festa Sant’Oronzo: Livio Lerede e Don Giovanni Amodio illustrano il programma

Con la pubblicazione del manifesto ufficiale dei solenni festeggiamenti in onore di Sant’Oronzo e con l’arrivo del Carro trionfale in piazza, posizionato la mattina del 5 agosto, l’aria di festa comincia a farsi sentire. È certamente un’atmosfera ancora compassata anche quest’anno e sempre per via dell’emergenza Covid-19, ma pervasa da un grande e diffuso sentimento di rivivere le feste degli anni passati. A questa malinconia si cerca di ovviare come meglio si può e con un grande sforzo collettivo messo in atto dai soggetti coinvolti, che nonostante le difficoltà del momento cercano di rendere omaggio al nostro Santo protettore come meglio possibile.

Livio Lerede, presidente del Comitato Feste Patronali, sottolinea questo impegno: “Anche quest’anno la nostra Festa è di difficile gestione per via della pandemia, mancheranno alcuni momenti importanti, ma abbiamo fatto un passo avanti rispetto allo scorso anno con la possibilità di avere i concerti bandistici ­- in collaborazione con la Regione Puglia e il progetto ‘Cuore di Banda’ –  maggiori luminarie, il ritorno del fuoco serale il 26 e del Luna Park. Tutti gli altri spettacoli previsti e gli appuntamenti religiosi più importanti devono essere rigorosamente all’aperto e con posti a sedere. Purtroppo la Prefettura di Bari non ci ha dato l’autorizzazione per svolgere il Corteo Storico e le attività collaterali previste per il 24 agosto ed è stato sostituito dagli sbandieratori che si muovono in forma itinerante come le bande. Un aiuto che mi preme chiedere è a riguardo del nostro Carro, verso il quale auspico maggiore attenzione anche da parte dell’Amministrazione comunale che potrebbe utilizzare il “Bonus Art” per lavori di recupero e miglioria di beni mobili e immobili legati all’identità di un paese o attivare una raccolta fondi tra privati, in maniera trasparente e con costi che possono essere scaricati fiscalmente come avvenuto per il Colosseo di Roma”.

Anche il nostro arciprete Don Giovanni Amodio si sofferma sulle limitazioni alle quali siamo sottoposti: “Ci dobbiamo attenere alla lettera stilata dai Vescovi di Puglia in merito alle processioni anche se la Conferenza Episcopale Italiana ha dato esito diverso. In Puglia, purtroppo, sono ancora vietate prudentemente le processioni. Quindi, durante l’Undena, sarà Sant’Oronzo a farsi pellegrino ed a visitare le Parrocchie. Il 26 sera, alle 19, ci sarà un bellissimo momento: la celebrazione eucaristica vedrà la presenza, oltre che del nostro Vescovo, anche delle comunità cristiane di Surbo e Botrugno, nostri paesi gemellati nel culto di Sant’Oronzo, e con i rispettivi Sindaci ci recheremo in corteo verso la Chiesa Madre per collocare il reliquiario con la Sacra Reliquia di sant’Oronzo nella teca posta nella cappella ad egli dedicata. A questo proposito confido nella generosità dei fedeli e un aiuto per la raccolta fondi destinati a questa fondamentale opera che finalmente dona la visione della reliquia del Santo a tutta la comunità in maniera perpetua”.   

Foto: in apertura, il trasporto del Carro in piazza ad opera del Comitato Feste Patronali nella prima mattinata del 5 agosto. Al centro, Don Giovanni Amodio con il Reliquiario di Sant’Oronzo. In basso, la cappella di Sant’Oronzo nella Chiesa Matrice appena restaurata e con la teca che dal 26 agosto ospiterà stabilmente il Reliquiario di Sant’Oronzo (foto Fabio Zita)

Via-Sedile

Tutti Fuori. Emozioni in libertà a Turi

• Comunicato Stampa

Sarà il prossimo 9 luglio 2021 l’inaugurazione di “TUTTI FUORI”, evento estivo dedicato a bambini/ragazzi, organizzato dal Comune di Turi in collaborazione con le Associazioni Conturband, In Piazza, Casa delle Idee.

Per tornare bambini, non servirà aspettare Natale, ma venire a Turi. La Grande Riapertura degli Eventi Estivi partirà con la Young Marching Band Conturband-Setticlavio, e l’allegra coreografia degli Artisti di Strada.Tutto il centro storico sarà allestito a Festa, bandierine colorate accoglieranno i visitatori, li guideranno verso i diversi spazi, dove giochi, concerti, letture, proiezioni, trasformeranno i luoghi in magiche piazze. In un mondo dominato dai social e smartphone, a Turi tanti bambini si ritroveranno e giocheranno ancora in piazza come un tempo. Ascolteranno e faranno musica, disegneranno e impareranno a creare, a fare sport, a giocare. Si ritroveranno davanti ad un grande schermo a vivere le avventure proiettate. Un paese a misura di bambino, che lancerà un forte segnale al mondo degli adulti, perché si possa ritrovare la dimensione umana, quella vera, del rispetto dei luoghi e degli spazi, dell’ambiente e dei desideri.

L’iniziativa è indirizzata a bambini e ragazzi residenti nel territorio, con l’obiettivo di tornare a socializzare e fare festa insieme, all’aperto, dopo un periodo difficile contraddistinto dalla sofferenza e dall’isolamento individuale. Sarà articolata in una serie di attività laboratoriali nelle varie arti, contestualizzate anche rispetto alla storia e alla tradizione locale, e in eventi ludico-ricreativi serali quali spettacoli teatrali e cinematografici, arte di strada, giochi sportivi e di società. Si cercherà di dislocare le attività all’aperto nelle aree pedonali e nelle piazzette del centro cittadino e del centro storico. Uno sguardo particolare verso il mondo della disabilità e dell’inclusione, cercando di coinvolgere le realtà associative operanti sul territorio.

Gli eventi saranno suddivisi nelle aree tematiche seguenti: laboratori creativi, eventi ludico-ricreativi, eventi di spettacolo. Le attività si svolgeranno orientativamente nel periodo 10 luglio-10 agosto, con serata conclusiva il 23 agosto.

Web Site: www.conturband.com/turieventi

Per info e contatti: Nuccio Gargano – responsabile artistico Cell. 328.9312081 – Email info@conturband.com

Foto di apertura di Giovanni Palmisano: veduta di via Sedile – Turi

Festival_Belcanto_XI_ed_Turi_date_ri

A Turi il 3, 4 e 7 agosto 2021 la XI edizione del ‘Festival del Belcanto’, dedicata a Pietro Mascagni

Tre giorni dedicati a Pietro Mascagni tra convegni, spettacoli e l’allestimento di ‘Cavalleria Rusticana’ con l’Orchestra Sinfonica di Bari e la regia di Luciano Cannito. Antonio Stornaiolo, Teresa Ludovico, Dinko Fabris, Cesare Orselli, Antonio Galli e Carmela Apollonio alcuni degli ospiti attesi per questa edizione dedicate alla rinascita.

Promosso dal clarinettista e direttore d’orchestra Ferdinando Redavid e dalla sua associazione “CHI E’ DI SCENA!?”, il Festival del Belcanto ­- unico in tutta la Città Metropolitana di Bari – intende valorizzare il canto, la musica, il teatro e la danza, ma anche la città di Turi con il suo patrimonio storico e artistico, elevandola a punto di riferimento internazionale della lirica. Una rinascita della musica lirica dal vivo per questa straordinaria edizione, dopo il doloroso arresto dell’ultimo anno, possibile grazie a tanti prestigiosi partner come la Regione Puglia, la Città Metropolitana di Bari, il Comune di Turi, la Nuova ProLoco Turi, TurPuglia, il Consorzio Teatro S. Mercadante di Altamura, il Consorzio Teatri di Bari (Kismet), Tempussrls di Cerignola, Comitato Promotore Maestro Pietro Mascagni, e realizzata grazie all’ottenimento del finanziamento erogato dal Programma Straordinario 2020 in Materia di Cultura e Spettacolo e Sostegno Anno 2019 in Materia di Spettacolo dal Vivo e dal sostegno di GielleIndustries di Altamura.

L’autore scelto per questa edizione è Pietro Mascagni, a cui questa terra di lacrime, di speranze, di sogni e di mare ha, in qualche modo, ispirato numerose composizioni negli anni in cui era direttore dell’orchestra di fiati di Cerignola (FG).

IL PROGRAMMA:

  • 3 AGOSTO, inaugurazione del Festival in piazza Antico Ospedale alle ore 18.00. Saranno presenti: Cesare Orselli, Antonio Galli, Annalisa Rossi, Fiorella Sassanelli, Dinko Fabris, Eraldo Martucci. Premio Belcanto 2021 assegnato al soprano Carmela Apollonio, oggi docente al Conservatorio “Nino Rota” di Monopoli, distintasi per l’eccezionale talento e per la lunga e brillante carriera artistica.
  • 4 AGOSTO,  alle 21.30, piazza Giuseppe Colapietroprologo dell’opera più nota di Mascagni, “Cavalleria Rusticana”. Saranno presenti: Cesare Orselli, la regista e autrice Teresa Ludovico e l’attore Antonio Stornaiolo.
  • 7 AGOSTO, alle 21.30, atrio Oratorio (accanto alla chiesa di Maria SS. Ausiliatrice), sarà eseguita la “Cavalleria Rusticana”, per la regia di Luciano Cannito, professionista di fama internazionale, la scenografia di Damiano Pastoressa, che vanta collaborazioni con alcuni tra i più importanti teatri del mondo. Gli interpreti saranno: Dario Di Vietri nel ruolo di Turiddu; Valentina De Pasquale nel ruolo di Santuzza;  Gangsoon Kim nel ruolo di Alfio; Mariella Zito nel ruolo di Lola e Angela Alessandra Notarnicola nel ruolo di Mamma Lucia. Al loro fianco l’Orchestra Sinfonica Metropolitana di Bari e l’Alter Chorus di Molfetta, la cui direzione sarà affidata al maestro Ferdinando Redavid (foto in alto), turese, brillantemente diplomato in Clarinetto al Conservatorio “N. Piccinni” di Bari, sotto la guida di Antonio Di Maso, e vincitore di oltre 20 premi in concorsi nazionali e internazionali, sia da solista sia in formazione cameristica.
Melissa-manifesto

Una ‘piega’ per Melissa

Melissa è una bambina di appena sette mesi, di Monopoli, è affetta da SMA di tipo 1, acronimo di Atrofia Muscolare Spinale prossimale, una grave quanto rara malattia infantile che colpisce le cellule nervose del midollo spinale, quelle cioè da cui partono i segnali diretti verso tutti i muscoli; sindrome neurodegenerativa che impedisce di camminare, sedersi, deglutire, respirare, controllare il collo e la testa. Grazie alla Ricerca la SMA 1 non è più mortale, ma per essa è assolutamente necessario un farmaco specifico, gratuito in Italia solo per i bambini fino al sesto mese di vita. Per questo motivo i genitori di Melissa fanno appello alla solidarietà delle persone di cuore perché solo con lo sforzo generoso di tanti si può riuscire a raggiungere l’incredibile cifra di 2 milioni e 100 mila euro necessaria per la cura molto costosa, ma in grado di dare più di una speranza.

A Turi per questa gara di solidarietà si sono mobilitati alcuni giovani imprenditori.

Anna Sabino, hair stylist for ‘Àgape’ ha messo a disposizione il suo salone da poco rinnovato ed insieme a Daniela Gonnella, hair stylist for ‘Art Studio’, Daniela Palmisano Hair stylist per ‘Fascino’ e Davide Sabino stylist for ‘STE.DE.PA’ hanno organizzato per domenica 6 dicembre una giornata di lavoro tutta dedicata a Melissa: piega&tshirt 25 euro previa prenotazione. Chi vuole può, comunque, dare un contributo libero sempre presso ‘Àgape domenica 6 dicembre’.

Un gesto generoso e grande per il piccolo cuore di Melissa.

Palazzo-Leuzzi-facciata

Il FAI ti invita a scoprire due luoghi sconosciuti…

Com’è già noto quest’anno in occasione delle Giornate FAI di Autunno 2020, noi volontarie FAI di Turi apriremo nei weekend del 17 e 18 ottobre e del 24 e 25 ottobre, due beni: Palazzo Leuzzi a Turi e il Convento della Madonna della Vetrana dove ha sede il Commissariato di Terra Santa a Castellana Grotte.

Palazzo Leuzzi, di fronte alla Chiesa di San Giovanni Battista, per la prima volta si mostra ai visitatori e a raccontarvi del palazzo e della vita dei Leuzzi ci saranno narratori inaspettati, per cui vi aspettiamo sabato 17 dalle ore 9.30 alle 13.00 e dalle 15.30 alle 19.30 (con turni ogni mezz’ora, per gruppi di massimo 6 persone), e domenica 18 ottobre dalle ore 10.00 alle 13.00 e dalle 15.30 alle 19.30 (con turni ogni mezz’ora, per gruppi di massimo 6 persone).

L’evento è organizzato tenendo conto del nuovo DPCM 13 ottobre 2020 e sarà gestito in collaborazione con la Croce Rossa per garantire al meglio il distanziamento e azzerare gli eventuali assembramenti. A maggior ragione vi chiediamo di prenotare le vostre visite, contattando una di noi volontarie su FaceBook o andando sul sito https://fondoambiente.it/luoghi/palazzo-leuzzi?gfa per Palazzo Leuzzi e su https://faiprenotazioni.fondoambiente.it/evento/convento-del-santuario-della-madonna-della-vetrana-36959/ per il Convento a Castellana Grotte.

Vi invitiamo inoltre a visitare la mostra “FAI una foto”, allestita presso l’androne del Palazzo Municipale del Comune di Turi, via XX Settembre n. 5, aperta negli stessi orari di visita a Palazzo Leuzzi. 

Le Volontarie FAI-Turi